Trovata la prova dell’esistenza di un universo precedente al nostro

Trovata la prova dell'esistenza di un universo precedente al nostro
0 3.317

Trovata la prova dell’esistenza di un universo precedente al nostro

“Il prossimo universo sarà esattamente come il nostro, ma solo nel suo aspetto generale

Un ricercatore potrebbe aver appena scoperto la prove decisiva che dimostra l’esistenza di un universo precedente al nostro. Non solo, afferma che il nostro universo è solo l’ultimo di una serie infinita di universi.

Il professor Sir Roger Penrose sostiene che il nostro cosmo noto è l’ultimo di una lunga serie di universi precedenti. Cosa c’era prima del Big Bang? Per Roger Penrose la risposta è ora mai ovvia, un universo completo in ogni suo possibile aspetto.

Penrose non è il primo a credere che il Big Bang non sia stato l’evento primario che diede origine all’universo, ma in un articolo pubblicato da noi precedentemente anche i ricercatori Ahmed Farag Ali e Saurya Das sostengono che l’universo sia sempre esistito, anche prima del Big Bang.

Secondo il professor Sir Roger Penrose, il nostro universo porta ancora le cicatrici degli eventi del predecessore, che è stato distrutto circa 14 miliardi di anni fa.

Il Prof Penrose, un ricercatore dell’Università di Oxford, è uno dei più illustri fisici teorici del mondo, e sostiene che le prove suggeriscono che il nostro universo sia solo l’ultimo di una serie infinita di universi, ognuno dei quali emergerà come una fenice dal suo predecessore in un grande Scoppio. Il Big Bang non sarebbe altro che la morte del vecchio che dona vita al nuovo.

Trovata la prova dell’esistenza di un universo precedente al nostro

I modelli scientifici accettati suggeriscono che il nostro universo e tutto ciò che è al suo interno, stelle, pianeti e galassie esplodono letteralmente dal nulla, grazie a leggi strane e per lo più sconosciute che governano il mondo subatomico.

Il modello di inflazione della nascita dell’universo fu salutato come un importante passo avanti quando fu proposto per la prima volta negli anni ’70. Tuttavia, più esploriamo il cosmo e più cerchiamo, più questa teoria sta diventando obsoleta.

Ora, secondo un modello ciclico dell’universo, la risposta alla domanda su ciò che esisteva prima del nostro universo è semplice: un altro universo .

Il professor Penrose e colleghi negli Stati Uniti e in Polonia hanno studiato e fatto ricerche su questa teoria e credono di aver finalmente trovato segni indiscutibili che rivelano l’esistenza di universi esistiti prima del nostro, e basano le loro affermazioni sugli studi effettuati alle radiazioni lasciate dal Big Bang.

Individuato per la prima volta dagli astronomi a metà degli anni ’60, questa radiazione permea l’intero spazio sotto forma di microonde. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che questa radiazione non è diffusa in modo uniforme nel cosmo. Gli astronomi sostengono che questa disuguaglianza di distribuzione è dovuta alla turbolenza che esisteva quando il nostro universo fu creato.

Tuttavia, il professor Penrose, e i suoi colleghi, ritengono che questa radiazione mostri anche modelli coerenti con gli eventi che possono essersi verificati in un universo diverso che esisteva prima del nostro.

Il Prof. Penrose e il suo team suggeriscono che il nostro predecessore cosmico potrebbe aver contenuto buchi neri supermassicci. Nel corso di innumerevoli milioni di anni, questi buchi neri avrebbero divorato tutti i materiali dell’universo precedente.

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti qui per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti direttamente nella tua casella di posta.
È possibile disdire in qualsiasi momento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.