Trovato un sito funerario indigeno di 7.000 anni sotto il Mar della Florida

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Trovato un sito funerario indigeno di 7.000 anni sotto il Mar della Florida

Una squadra di archeologi sottomarini è riuscita a trovare un vecchio cimitero dei nativi americani, risalente al primo periodo arcaico. Il sito ha 7.000 anni e si trova a 7 metri di profondità, sul fondo del mare, sulla costa della Florida, vicino alla costa di Venice.
Il sito è stato scoperto da sommozzatori amatoriali nel 2016, a circa 275 metri al largo della costa della Florida. Gli archeologi subacquei del Bureau of Archaeological Research (BAR) hanno dovuto utilizzare tecniche di ricerca non invasive per esaminare l’area. Il reperti comprendono una serie di vecchi paletti in legno, risalenti a oltre 7.200 anni.
Ryan Duggins, supervisore dell’archeologia subacquea alla BAR, ha dichiarato:

Vedere un sito di 7.000 anni che è così ben conservato nel Golfo del Messico è travolgente. Siamo veramente commossi da questa esperienza. È importante ricordare che questo è un luogo di sepoltura e dove essere trattato con il massimo rispetto. “

Secondo gli scienziati, circa 7.000 anni fa, i livelli del mare nella zona erano inferiori rispetto ad oggi. Credono che nel posto ci fosse uno stagno d’acqua dolce, usato dagli antichi indigeni per seppellire i loro morti. Questo cimitero fu in seguito coperto dalle acque, quando il livello del mare salì. Fortunatamente, il luogo di sepoltura è rimasto colpito quasi intatto nonostante le inondazioni.
Nel posto, era anche possibile trovare frammenti di ossa umane preistoriche. Una di queste ossa comprendeva un molare ancora attaccato alla mascella.
Duggins ha aggiunto:

Questo molare era molto differente da quello posseduto dalle popolazioni moderne, quindi è stata una rapida indicazione che avevamo a che fare con un individuo preistorico “.

Trovato un sito funerario indigeno di 7.000 anni sotto il Mar della Florida

Trovato un sito funerario indigeno di 7.000 anni sotto il Mar della Florida
Trovato un sito funerario indigeno di 7.000 anni sotto il Mar della Florida

Sono stati trovati resti di un braccio rotto, tre teschi e diversi pali di legno intagliato. Finora è stato possibile recuperare i resti di sei individui appartenenti a questa antica comunità. Tuttavia, i ricercatori ritengono che troveranno molti altri resti e altri artefatti nelle indagini future sul sito.
Dr. Timothy Parsons, capo della Divisione della Florida dei beni storici (DHR) e la State Historic Preservation, ha dichiarato:

Per quanto importante sia il sito archeologico, è fondamentale che il sito e le persone sepolte siano trattati con la massima sensibilità e rispetto. Le persone sepolte nel sito sono gli antenati delle popolazioni indigene che vivono negli Stati Uniti, e oggi ha un grande significato religioso “.

Trovato un sito funerario indigeno di 7.000 anni sotto il Mar della Florida


Da parte sua, Duggins, molto entusiasta della scoperta, ha aggiunto:

Ora sappiamo che questo tipo di sito esiste sulla piattaforma continentale. Questo cambierà per sempre il modo in cui ci avviciniamo all’archeologia marina “.

Le autorità del Dipartimento di Stato della Florida hanno catalogato la scoperta come “senza precedenti“. Il sito è protetto dalla legge statale, che probabilmente aiuterà per recuperare più resti e artefatti.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti sta piacendo questo articolo? Per favore condividilo

close-link

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?