Ufo Alieni

UFO LA CONFERMA

Istituzioni Governative e religiose hanno iniziato a confermare il fenomeno UFO già dal 2018. Ora stanno aumentando gli avvistamenti in tutto il mondo

Siamo giunti ad un punto che molte testimonianze accertate confermano l’esistenza del fenomeno UFO e l’ufficializzazione dello stesso fenomeno è lentamente in atto da parte delle Istituzioni governative, militari e religiose. Una realtà già in un certo senso “profetizzata” da medium, ricercatori e studiosi che si sono occupati di questa tematica. Io stesso pubblicai nel 2015 un articolo provocatorio in tal senso dal titolo: “Alieni e Arconti in arrivo sulla Terra”, riportando le parole del medium brasiliano Chico Xavier (candidato al Premio Nobel per la Pace). Articolo scritto su Archeo misteri magazine allo scopo di richiamare l’attenzione in un periodo in cui questi “Esseri alieni” che visitano la Terra da sempre si stanno per palesare e conseguentemente verranno ufficializzati dalle Istituzioni governative mondiali, non a caso sono in continuo aumento gli avvistamenti in tutto il mondo.

Partendo dalla recente notizia che le autorità militari statunitensi della Marina USA avrebbero ammesso l’esistenza degli UFO, alla posizione della Chiesa che ha da poco adottato il vocabolo UFO “Unidentified Flying Objects” coniando il nuovo termine latino “Res Inexplicata Volantis”, per l’appunto “cosa volante non spiegata”, e non per ultime le dichiarazioni dell’FBI che ha lanciato un messaggio, attraverso un memorandum, rivolto agli scienziati ed alle autorità militari affermando l’esistenza di velivoli extraterrestri pilotati da giganteschi esseri che visitano la nostra Terra fin dal 1947, specificando, addirittura, che provengono da un’altra dimensione spazio-temporale, cosa che trova correlazioni con le nuove intuizioni sulla fisica quantistica che sempre più pare portarci all’idea che viviamo in una “Matrix”, una “Creazione” dove la “Virtualità e lo studio fisico” aprono nuovi mondi e orizzonti prima impensabili. Dobbiamo pensare che la scoperta continua sempre; è un processo che si protrae nel tempo, non l’intuizione di un solo genio, ad esempio, per la teoria quantistica Planck ricevette il Nobel nel 1918 proprio per “la sua scoperta dei quanti di energia”. Ma anche Einstein contributi alle prime fasi della teoria quantistica. Afferma Helge Kragh, specialista di storia della fisica riferendosi ai contributi di Einstein: “Sono ben noti e indiscutibili. È molto famosa la sua teoria del1905 dei quanti di luce (o fotoni), ma diede anche importanti contributi nel 1907 sulla teoria quantistica dei calori specifici dei solidi e nel 1909 sulle fluttuazioni di energia”. Questo ci aiuta a capire che anche in ufologia, le forze e le intuizioni dei vari ricercatori, vanno messe assieme come quelle della fisica per aprire luna breccia alla comprensione della “Grande Teoria del Tutto”.

Nel libro: “UFO LA CONFERMA, vengono riportate le nuove interpretazioni sul fenomeno UFO e sono esposte una miriade di testimonianze autorevoli, molte raccolte anche da Roberto Pinotti, presidente del Centro ufologico nazionale. Il lettore ben presto si renderà conto che da qualsiasi punto di vista si valuti il fenomeno UFO, apparirà sempre chiaro e ovvio che non siamo soli, e che se questi velivoli arrivino da un’altra dimensione o da un pianeta lontano il risultato non cambia. Qualcuno là fuori ci osserva.

Stiamo comprendendo che la vita senziente esisteva sulla Terra già milioni di anni fa. Appare ormai provato che esistevano antiche civiltà che visitavano la Terra già da migliaia di anni fa. Pittogrammi, graffiti e reperti archeologici millenari di molte antiche culture evidenziano figure scafandrate che a volte appaiono, addirittura, con anatomie diverse e con mani con 3 dita, come le recenti mummie ritrovate a Nazca. Esistono al mondo mura ciclopiche difficili da realizzare perfino con l’odierna tecnologia, e ancora alcuni scettici, ad esempio, continuano a ipotizzare che le Piramidi sarebbero state costruite dall’uomo estraendo rocce a più di 800 km di distanza per farne massi di circa 3 tonnellate, trasportandoli facendoli scorrere su tronchi d’albero per poi incastrarli con una precisione geometrica ancora oggi difficile da raggiungere.

Se ciò non bastasse, ricordiamoci che la NASA ha confermato che su Marte c’è stata vita e in molti satelliti come Ganimede, Europa, ecc. appaiono pure i segni di acqua, e ben sappiamo che dove c’è acqua c’è vita, così anche nella nostra Luna; di conseguenza non possiamo escludere a priori che non ci siano altre forme di vita su pianeti o satelliti a noi vicini. A chi vuole rimanere ancora scettico, dico solo che non abbiamo neppure esplorato tutta la nostra Terra, e vogliamo proprio pretendere di sapere che non vi è vita sugli altri pianeti? Alcuni laboratori hanno reso pubblico il fatto che specifici batteri hanno la capacità di resistere in condizioni estreme con la presenza di acidi e gas, condizioni impossibili per l’uomo. Sono stati trovati in Sudamerica batteri che si nutrono di arsenico, altri di plastica o che galleggiano nello spazio, dimostrando così che la vita può generarsi in molti ecosistemi anche differenti dai nostri. Per cui, se consideriamo che la vita batteriologica rappresenta uno stadio della nostra evoluzione, è possibile e ovvio pensare che si siano evolute anche diverse altre forme di vita.

https://www.youtube.com/channel/UCSaZQZpz82vvtTOLsVpMXYA…

https://www.ibs.it/ufo-conferma-con-elenco-di-ebook-lucio-tarzariol/e/9788835326588

Scarica Gratis l'app di Nuovo Universo
Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Per favore considera di disabilitare Adblock, le unità pubblicitarie presenti sul nostro sito aiutano a mantenere i costi e ci permettono di fruire gratis i nostri contenuti. GRAZIE!