Ufologia: trovati segni alieni in Egitto grazie a Google Maps? Ecco la foto

Ufologia: trovati segni alieni in Egitto grazie a Google Maps? Ecco la foto

Quest’uomo vende il suo ranch da 6,5 ​​milioni di dollari a causa di ripetuti attacchi alieni
Alieni: UFO distrugge un drone militare?
Tecnologia Aliena e Programmi Spaziali Segreti: ciò che non è stato detto per quasi un secolo

Sono stati trovati dei segni alieni nel deserto egiziano. Gli esperti hanno però dato una spiegazione.

Alcune volte le foto di Google Maps Street View vengono esaminate dagli esperti di #UFO, poiché alcune di queste mostrano dei bizzarri oggetti che potrebbero essere di presunta origine aliena. L’ultima foto esaminata, è quella di uno strano disegno notato nel paesaggio egiziano che potrebbe essere un tipo di marchio lasciato dagli extraterrestri. Gli esperti di UFO trovano strani oggetti anche nelle foto della NASA. Infatti secondo alcuni cospirazionisti, delle foto della Terra scattate dalla Luna, mostrerebbero una nave aliena che orbita intorno al pianeta. Ma vediamo insieme di che si tratta.

I segni sul terreno e gli alieni

Da molto tempo ormai alcuni scienziati dedicano la loro vita all’interpretazione di misteriosi segni sul terreno.

Questi si trovano in alcune parti del mondo, impressi in modo indelebile sul terreno. Molti sono convinti che i cerchi nel grano, siano messaggi lasciati dagli #alieni che cercano di comunicare con gli umani. Alcuni scienziati sono sicuri che tra pochissimo tempo riusciremo a comunicare con gli extraterrestri.

Doug Bower e Dave Chorley negli anni ’70 montarono la prima enorme truffa sui segni nel grano, facendo credere che i cerchi nel loro campo fossero stati causati da un atterraggio UFO e poi smentirono tutto. Questi segni trovati nel deserto egiziano, rappresentano un vero e proprio schema con due spirali che partono dal centro e mostrano misteriosi buchi nella sabbia.

Ufologia: trovati segni alieni in Egitto grazie a Google Maps? Ecco le foto

Ufologia: trovati segni alieni in Egitto grazie a Google Maps? Ecco la foto

Un’opera d’arte nel deserto

Ma anche qui la spiegazione c’è ed è certamente umana. Infatti, il disegno è stato realizzato da tre artiste, Danae Stratou, Alexandra Stratou e Stella Constantinides, che hanno creato quest’opera d’arte enorme.

Il pezzo si chiama Desert Breath ed è pensato per mostrare il passare del tempo nel deserto. Infatti con il passare del tempo, il vento del deserto porterà via la sabbia e il paesaggio tornerà al suo stato originario.

Molto spesso gli avvistamenti di misteriosi oggetti di presunta origine aliena hanno subito una spiegazione certa e razionale, altre volte invece restano avvolti nel mistero per anni come è accaduto per i disegni di un UFO fatti nel 1977 da alcuni bambini di una scuola di Macclesfield e che sono stati secretati per anni. [VIDEO] Proprio per questo anche gli avvistamenti di Google Maps vengono studiati per poi rivelarsi non autentici. Per ora dovremo aspettare ancora per avere la prova certa dell’esistenza degli alieni.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0
EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol