Scienza & Tecnologia

Un ex biochimico della NASA cambia i suoi geni

Un biochimico ed ex dipendente della NASA, Josiah Zainer, ha deciso di fare un esperimento insolito. Lo scienziato ha incaricato di modificare le cellule della propria mano per promuovere l’uso diffuso dell’ingegneria genetica.
Zainer è uno dei leader del movimento internazionale Biologia DIY , che riunisce biologi autodidatti che conducono ricerche senza l’aiuto di istituzioni scientifiche.
Il ricercatore ha cercato di modificare il DNA nelle cellule muscolari della propria mano attraverso la tecnologia CRISPR. Per fare ciò, il biologo non aveva bisogno di nient’altro che una siringa riempita con un composto speciale.
Il biochimico ha registrato il suo esperimento e ha condiviso il video sulla rete. Zainer ha spiegato a The Guardian che per il suo esperimento ha scelto la miostatina proteica ben studiata, che controlla la crescita del tessuto muscolare.
Il ricercatore ha aggiunto che gli esperimenti su animali hanno permesso di osservare gli effetti della miostatina cinque o sei settimane dopo l’esperimento. Zainer sta attualmente sviluppando test che gli permettono di verificare se il suo DNA viene modificato.
Secondo il biochimico, il suo esperimento non rappresenta un pericolo, dal momento che gli effetti della miostatina sono stati sufficientemente studiati; e poiché il suo esperimento era limitato alla “modifica” di una sola mano, e non di tutto il corpo.
L’attività di Zainer persegue scopi nobili: il ricercatore cerca di dimostrare che la terapia genica non è così pericolosa come spesso si ipotizza. Secondo lui, se la tecnologia fosse ampiamente applicata, milioni di persone potrebbero evitare la morte.
Tenendo conto dei possibili effetti della terapia, il biologo richiede più esperimenti per sviluppare la sfera e combattere la paura della modificazione genetica. Il ricercatore sottolinea che tale terapia non richiede enormi risorse finanziarie.

Comment here

26 Shares
x