in

Un sole non basta più? Brevetto NASA descrive la creazione del sole artificiale

Questo brevetto della NASA descrive una stella artificiale, alimentando la convinzione che i due soli che vediamo in diversi video potrebbero diventare molto più di una semplice finzione.
Questo brevetto, che tra l’altro ha più di cinque decenni di vita, riguarda la creazione di un sole artificiale in grado di illuminare la maggior parte, se non l’intero globo, allo stesso modo della nostra amata stella. Il concetto era considerato “un nuovo sistema di illuminazione” destinato a creare “un’unica fonte virtuale” di luce.

Un sole non basta - questo brevetto NASA descrive la creazione del sole artificiale nasaUn sole non basta più? Brevetto NASA descrive la creazione del sole artificiale
Un sole non basta – questo brevetto NASA descrive la creazione del sole artificiale

Ma perché avremmo bisogno di un sole artificiale? Questo brevetto della NASA si concentra solo sulla sua funzionalità. Diamo un’occhiata ad alcuni di questi problemi trattati nel documento:

In un sistema di simulazione solare, è desiderabile fornire mezzi per variare l’intensità dell’illuminazione su un intervallo relativamente ampio senza cambiamento nella distribuzione spettrale dell’illuminazione, in modo tale che il simulatore possa essere usato per simulare non solo la luce solare, ma anche la luce terrestre e il chiaro di luna.”

In altre parole, il riflettore artificiale dovrebbe essere regolato in modo tale da simulare non solo la luce solare, ma anche la luce naturale della terra e della luna.
Ora, diamo un’occhiata ad alcuni degli obiettivi che questa invenzione cercherebbe di raggiungere:

fornire un nuovo sistema di illuminazione particolarmente adatto per l’uso come simulatore solare in combinazione con una camera di prova ambientale.
fornire un nuovo sistema di illuminazione di questo tipo in cui le sorgenti di luce reali possono essere posizionate all’esterno della camera di prova e le loro uscite luminose dirette in una camera di prova attraverso una finestra relativamente piccola
fornire un sistema di illuminazione di questo tipo che sia di costruzione relativamente semplice, robusta, affidabile e conveniente nel funzionamento .

Sono passati quasi sei decenni da quando il brevetto è stato presentato, e sembra che questa idea sia già diventata realtà. Ci sono prove che mostrano i soli artificiali con una forma esagonale innaturale durante l’alba. Il sole REALE è anche visibile sullo sfondo, e di solito ha proporzioni molto più piccole di quella artificiale.
L’intero concetto è basato sugli schemi di questo brevetto NASA: il vero sole che alimenta questo enorme riflettore nel cielo da dietro, permettendo alla luce del sole di essere riflessa attraverso di esso. Ecco un esempio così vivido:

Lascia un commento

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Ufologia: trovati segni alieni in Egitto grazie a Google Maps? Ecco la foto

I segreti celati in Antartide svelati in un video di Edward Snowden