Una civiltà extraterrestre potrebbe alterare il segnale orbitale di un pianeta per catturare l’attenzione

Qual è il modo migliore per attirale l’attenzione di una folla su di sé?

Semplice, fare qualcosa di estremamente strano nel momento più appropriato

Questo è il concetto alla base di una nuova idea per la ricerca di vita Extraterrestre, proposta da David Kipping, astronomo presso la Columbia University, che è specializzata nella ricerca di pianeti e lune fuori dal nostro sistema solare.

Antichi Giganti in animazione sospesa-Corey Good

Più di un secolo fa, una società segreta ha scoperto una grotta nascosta in profondità sotto la superficie terrestre. All’interno della grotta sono stati ritrovati diversi antichi giganti, in vita, ma in uno stato di animazione sospesa. ANTICHI GIGANTI IN ANIMAZIONE SOSPESA   Corey Goode Corey Goode sostiene di aver trascorso 20 anni …

 

Kipping suggerisce che gli alieni potrebbero usare un laser per “disegnare” forme geometriche che verrebbero rilevate da un telescopio puntato verso il loro pianeta.

Ecco come dovrebbe funzionare: gli Astronomi sono grado di rilevare l’esistenza di altri pianeti attraverso un metodo chiamato Fotometria di Transito, una stella si affievolisce leggermente quando un pianeta gli passa di fronte, bloccando parte della luce emessa.

Ad oggi, grazie al telescopio orbitale Hubble gli astronomi della Nasa hanno rilevato oltre 2300 pianeti utilizzando proprio questo metodo.

Una civiltà extraterrestre potrebbe alterare il segnale orbitale di un pianeta per catturare l’attenzione

Una civiltà extraterrestre potrebbe alterare il segnale orbitale di un pianeta per catturare l’attenzione

Antichi Resti di civiltà aliena

Antichi Resti di civiltà aliena. Il Ranmasu Uyana è principalmente noto per le sue roccia scolpite e per gli stagni balneari dotati di un sofisticato sistema idraulico, un uso ingenioso della pressione permette il pompaggio della l’acqua dal vicino Tissa Wewa alle piscine del giardino. Tutta via la vera meraviglia e il vero mistero di Ranmasu …

Kipping sostiene che una civiltà avanzata potrebbe utilizzare la loro tecnologia per creare una fonte di luce abbastanza forte per percorrere l’universo e arrivare fino a noi, sicuramente meno dispendioso in termini di tempo e risorse rispetto alla costruzione di gigantesche strutture e navi cosmiche.

Insomma secondo l’astronomo gli alieni potrebbero puntare il loro “laser” in direzione della Terra durante il periodo in cui i nostri telescopi sarebbero in grado di rilevare il segnale in transito.

Una civiltà extraterrestre potrebbe alterare il segnale orbitale di un pianeta per catturare l’attenzione

E aggiunge, il piano richiederebbe un consumo di energia irrisorio, secondo i suoi calcoli è un progetto che richiederebbe un uso di energia massimo intorno ai 30 megawatt di potenza per 10 ore. Un grosso svantaggio a questo genere di approccio è il tempo, infatti il transito si verifica solo per poche ore nel suo anno o nella quantità di tempo necessaria al pianeta alieno a compiere la propria orbita attorno alla stella.

Jeffrey Coughlin, un astronomo della Nasa e collaboratore nella missione Kepler, ritiene l’idea decisamente improponibile, sostenendo, che se una civiltà extraterrestre volesse attirare l’attenzione di altre civiltà che popolano l’universo, dovrebbero indirizzare il laser individualmente verso ogni stella, e diventerebbe costoso sia in termini di energia che di tempo.

La luna è artificiale ed è stata portata qui da un’altra galassia

La luna è artificiale ed è stata portata qui da un’altra galassia Alex Collier sostiene che la nostra luna è artificiale, in realtà una nave da trasporto interstellare, portata qui da un altro sistema solare. Nella nave era contenuto un esperimento eseguito da alieni Grigi e i loro padroni rettili, i …