in

Una nuova tempesta è appena nata nell’atmosfera di Giove

Una nuova tempesta è appena nata nell'atmosfera di Giove

Una nuova tempesta è appena nata nell’atmosfera di Giove

Un astronomo ha recentemente scoperto nuovi movimenti convettivi che si innalzano sopra le nuvole di Giove, a sud-est della Grande Macchia Rossa.

Tra l’iconico Great Red Spot (o Great Red Spot) di Giove e S2-AWO A7, un’altra grande tempesta posizionata nel sud-est, si sta ora evolvendo una struttura completamente nuova. È stato scoperto il 31 maggio da Clyde Foster, direttore della sezione Shallow Sky dell’Astronomical Society of Southern Africa, che ha puntato il suo obiettivo dotato di un filtro sensibile al metano sul gigante gassoso.

Fatto interessante: la stessa area era stata esplorata poche ore prima dagli astronomi australiani. Tuttavia, al momento, questi movimenti di convezione non erano ancora presenti. Sappiamo quindi che questo pennacchio nuvoloso, ora soprannominato “Clyde’s Spot” (secondo l’astronomo che lo ha individuato), si è formato molto rapidamente.

Una nuova tempesta è appena nata nell'atmosfera di Giove
La nuova struttura vista dall’astronomo Clyde Foster attraverso un filtro sensibile alle lunghezze d’onda del metano. Crediti: Clyde Foster / ASSA

Panoramica della zona di Giunone

Fortunatamente, si è anche scoperto che la sonda americana Giunone avrebbe sorvolato l’area due giorni dopo, il 2 giugno 2020.

” Dati i tempi, il fatto che Giunone sia in un’orbita molto allungata di 53 giorni e il fatto che possa catturare solo una sottile fetta di Giove durante il sorvolo, è una coincidenza notevole “, sottolinea l’astronomo sul sito web dell’Astronomical Society of Southern Africa.

Utilizzando i dati raccolti da Giunone durante questo sorvolo, l’astronomo amatoriale Kevin M. Gill ha ricostruito un’immagine (in basso) che combina cinque diverse foto scattate dalla sonda a una distanza compresa tra 45.000 km e 95.000 km cime delle nuvole di Giove.

Per informazioni, tenere presente che tutte le immagini grezze acquisite dalla JunoCam della sonda sono accessibili al pubblico per poterle sfogliare. O, come è il caso qui, per rielaborarli.

Una nuova tempesta è appena nata nell'atmosfera di Giove
Il “Clyde Spot” è posizionato tra il Great Red Task di Giove e S2-AWO A7, un’altra tempesta, situata a sud-est. Crediti: NASA / JPL-Caltech / SwRI / MSSS / Kevin M. Gill

Il “Clyde Spot” si presenta come una sorta di pennacchio di nuvole che si estende sugli strati di nuvole sottostanti. Queste caratteristiche sono facilmente rilevabili nelle lunghezze d’onda del metano, che appaiono come punti luminosi, sottolinea la NASA.

Normalmente si prevede che Giunone sorvolerà nuovamente l’area il 25 luglio. Sarà quindi interessante analizzare l’evoluzione di questa nuova tempesta gioviana.

Written by Nuovo Universo

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Alieni: chi sono gli Ariani

Vita su Marte il Rover della NASA trova Antiche rovine Aliene

Vita su Marte? il Rover della NASA trova Antiche rovine Aliene